Coronavirus: Campaniarchitetti chiede alle istituzioni misure a sostegno dei liberi professionisti

CampaniArchitetti, associazione costituita nel febbraio 2007 con atto notarile, nata dalla volontà di un gruppo di architetti di discutere ed analizzare le tematiche inerenti lo stato e la natura della professione, a seguito dell’ulteriore frenata per il diffondersi del coronavirus, chiede al Governo ed alle istituzioni l’emanazione di misure a sostegno anche dei liberi professionisti. 

Non si parla più di riforma delle professioni.

 

Gli ingegneri e gli architetti hanno lo stesso ordinamento professionale, il Regio Decreto 23 ottobre 1925, № 2537 (titolato «Approvazione del regolamento per le professioni di ingegnere e di architetto» e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 15 febbraio 1926). Tale decreto è tutt'oggi in vigore. Esso non è lontano dal compiere 100 anni. Gli articoli 51 e 52 del Regio Decreto suddetto definiscono i limiti di competenza delle professioni di Ingegnere e di Architetto. Non è male riportare tali articoli qui di seguito:

Convegno - Dibattito: "Materiali di rivestimento per esterni ed interni"

L'associazione campaniArchitetti e le società Poziello - Evoluzioni Legno -  e Zeta project srl, con il patrocinio morale dell'Ordine degli Architetti PPC di Napoli e Provincia, sono liete di presentare il convegno - dibattito "Materiali di rivestimento per esterni ed interni", che si terra' a Villaricca (NA), Corso Europa 548, venerdì 26 gennaio c.a. alle ore 14.00.

La partecipazione all'iniziativa consentirà agli architetti l'attribuzione di n. 4 crediti formativi professionali (CFP), previa la prenotazione obbligatoria sulla piattaforma Imateria.

Pagine